Vulcano

Lampada da ambiente

 

TRADIZIONE

Le lanterne ad olio e i porta-candele fin dai tempi antichi erano prodotti in ceramica ed erano un elemento indispensabile per illuminare la vita al calare del buio. Nella produzione tradizionale le lampade elettriche più diffuse hanno solo la base di supporto in ceramica, mentre il paralume è in tessuto.
Gualdo Tadino è tra le località che mantiene ancora oggi la tradizionale decorazione umbra dei colori “a lustro” con riflessi metallici madreperlati. La maglia esterna richiama la tradizione degli ambulanti detti “ferra-pignatte”, i quali proteggevano e riparavano il vasellame di uso popolare con una maglia di contenimento in filo di ferro.

DESCRIZIONE

Rispetto alla struttura delle tradizionali lampade maiolicate prodotte nelle botteghe artigiane, questo progetto vuole creare un corpo luminoso interamente in ceramica, le cui forme ricordano l’iconico profilo dell’abat-jour. La lampada ha esternamente un decoro a rilievo su cui dialogano alcuni tocchi di colore dai tradizionali riflessi metallici della tradizione locale. Dall’interno scaturisce come una “eruzione” di luce e colore, dati dall’abile interpretazione della tecnica del colore lustrato. Un eventuale rivestimento in filo di cashmere reinterpreta l’antico uso di proteggere le ceramiche domestiche con una maglia di contenimento in ferro intrecciato.



AZIENDA - Passeri

COMUNE - Gualdo Tadino