Muffola

Lanterna per candela, in due dimensioni

 

TRADIZIONE

Per realizzare la tradizionale tecnica della maiolica lustrata è necessario avere uno speciale forno per la terza cottura detto “a muffola” che consente di attivare la riduzione dell’ossigeno, grazie all’utilizzo di combustibile che scatena la fumigazione, solitamente fasci di ginestra. La struttura e l’utilizzo di questo forno sono illustrati ne “Li Tre Libri dell’Arte del Vasaio” redatti nel XVI secolo da Cipriano Piccolpasso.

DESCRIZIONE

Dall’osservazione delle illustrazioni di Piccolpasso, che ritraggono la tradizionale cottura a muffola per la realizzazione delle ceramiche a lustro, nasce questa lanterna  che ripropone la caratteristica struttura del forno con i fori per il passaggio dei fumi che consentono l’effetto metallico. Le superfici interne dell’oggetto sono decorate con una interpretazione libera e sperimentale della tecnica tradizionale del lustro, su cui la candela riflette e rievoca il fuoco capace di trasforma la materia nel forno.



AZIENDA - Pericoli Graziano

COMUNE - Gualdo Tadino